Thursday, October 13, 2011

Italy's Risorgimento and the American Civil War

This  year there have been  a myriad of    conferences  dedicated  to  Italy's unification movement, the Risorgimento, since 2011 marks   the  150th anniversary. 
I was  honored  to be invited  to  speak and  participate  at  several  in Dublin, Rome and  Torino .
During my  recent  visit  back  to  the States  this month, I  realized  how obscure  the Risorgimento -and Italy's history in general- is  for  Americans. 
 Perhaps  it is because  of  current events  in  Italy today or  because the Risorgimento almost   coincides   with the Civil War in America, thus  putting  a shadow on happenings  overseas. 


The  interest  in the Risorgimento is greater  in Ireland and England also  because  of the participation of Irish and English soldiers  in the  battles  of  1860. 
Thanks  to  Gary O'Neill, a photographer  from Dublin, who sent  in this image of  the Papal certificate   granting  his ancestor a medal for  his participation in  the Battle of Spoleto. 


Thus  it is not so strange to have  been invited  to speak to  a group of Italian air force  students, to   tell them of  our  shared history.  Here is the story which I just  found on the  Italian Air Force  website .


   ___________________________________________




Mercoledì 6 Aprile alla Scuola Marescialli dell’AM di Viterbo

 la conferenza di storia in lingua inglese della scrittrice irlandese Mary Jane Cryan


Il Comandante della Scuola Marescialli AM consegna il crest alla scrittrice irlandese Mary Jane Cryan


11/04/2011 - Mercoledì 6 Aprile, la scrittrice irlandese Mary Jane Cryan ha tenuto, nell’ambito delle attività didattiche previste presso la Scuola Marescialli dell'Aeronautica Militare di Viterbo, una conferenza sulla partecipazione di inglesi ed irlandesi al risorgimento italiano.
Alla conferenza hanno partecipato gli allievi Marescialli dei tre corsi presenti in sede, oltre ad una folta rappresentanza di personale del quadro permanente.

La conferenza, proposta interamente in lingua inglese, rientra nell’ambito delle numerose iniziative promosse per celebrare la ricorrenza dei 150 anni di storia dall’Unità d’Italia. L’uso della lingua inglese rappresenta un elemento di novità per quanto riguarda le conferenze tenute presso la Scuola e si inquadra nell’obiettivo della Forza Armata di potenziare in maniera importante, sin dalla  formazione iniziale, l’apprendimento della lingua straniera per il personale.

La dott.ssa Cryan, che ha trascorso quasi 50 anni in Italia come storica, ricercatrice e docente di cultura Italiana presso Università internazionali, ha raccontato la storia, a molti poco nota, degli oltre mille volontari irlandesi del battaglione di San Patrizio che hanno combattuto per il Papa e della Legione inglese che ha sostenuto Giuseppe Garibaldi nella sua difficile impresa. Al termine dell’evento alla scrittrice è stato consegnato il crest della Scuola Marescialli.



Un momento della conferenza della scrittrice irlandese Mary Jane Cryan presso la Scuola Marescialli dell'AM


Autore : Scuola Marescialli - Viterbo - Cap. Bambini Massimo

www.aeronautica.difesa.it

No comments:

Post a Comment

Post a Comment